Chiudi

Choose language and region

Close

Forgot password

Close

Welcome to FlySAA

You are logged in as:

Close

Welcome to FlySAA

Compilare tutte le sezioni sottostanti
Desidero riconsegnare l'auto a noleggio in un luogo differente
OraData di ritiro
OraData di consegna
Reimposta

Avvertenze sulla febbre gialla

Quando pianificate la vostra prossima vacanza, meglio assicurarsi di aver consultato i requisiti sanitari di ingresso nel paese che volete visitare. Dato l'elevato numero di casi di febbre gialla ed altri malattie infettive, il Dipartimento degli Affari Interni (DHA) ha introdotto un severo programma di controllo dell'importazione di tali malattie. Controlli più severi saranno svolti alle frontiere e presso le missioni straniere.
 

NOTA BENE: LA VACCINAZIONE CONTRO LA FEBBRE GIALLA HA ADESSO VALIDITÀ PERPETUA IN SUDAFRICA

In base alle Normative sulla Salute del 2005, sarà richiesto un valido certificato internazionale sulla febbre gialla ai passeggeri: 

  • di età superiore a 1 anno;
  • che arrivano da un paese a rischio di febbre gialla;
  • in transito da oltre 12 ore, tramite aeroporto di paesi a rischio di trasmissione della febbre gialla.

I passeggeri che non siano in grado di produrre un valido certificato internazionale di vaccinazione all’arrivo in Sudafrica:

  • saranno messi in quarantena fino a che non sarà disponibile un certificato valido o per un periodo non superiore a 6 giorni OPPURE
  • sarà loro negato l’ingresso in Sudafrica.
  • Nota bene: per I passeggeri in transito a Dakar e Accra (che non saranno sottoposti a sbarco dall’aeromobile) non sarà necessario alcun certificato.

Il certificato per la febbre gialla sarà valido e garantirà l’immunità a 10 giorni dalla data di vaccinazione.
 

Non è in vigore alcun requisito per la febbre gialla per Zambia e Tanzania con effetto immediato
I passeggeri provenienti da Zambia; Tanzania; Eritrea; Somalia; Sao Tome e Principe non dovranno più produrre un certificato per la febbre gialla in arrivo in Sudafrica dopo l’inserimento nella lista dell’OMS di paesi a basso rischio per la febbre gialla.


Nel corso della 136a sessione del consiglio esecutivo dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Salute) sono stati passati in rassegna i paesi soggetti a rischio di trasmissione della febbre gialla e quelli per i quali è richiesta una vaccinazione; sulla base delle raccomandazioni dell’incontro i passeggeri in arrivo in Sudafrica da tali paesi non dovranno produrre un certificato di vaccinazione contro la febbre gialla.


In caso di dubbi sulla necessità di una vaccinazione per la febbre gialla, contattare la clinica SAA-Netcare Travel.
Per ulteriori informazioni o per prendere un appuntamento per una vaccinazione, contattare la clinica SAA-Netcare Travel.


Lista di paesi per i quali è richiesto un Certificato di vaccinazione contro la febbre gialla per l’ingresso in Sudafrica:


Si consiglia sempre di verificare la validità del proprio certificato di vaccinazione per la febbre gialla prima della partenza da/per i seguenti paesi:
 

Africa : Africa : America Centrale e Sudamerica
  • Angola
  • Guinea
  • Argentina
  • Benin
  • Guinea Bissau
  • Bolivia
  • Burkina Faso
  • Kenya
  • Brasile
  • Burundi
  • Liberia
  • Colombia
  • Camerun
  • Mali
  • Ecuador
  • Rep. Centrafricana:
  • Mauritania
  • Guyana francese
  • Ciad
  • Niger
  • Guyana
  • Congo
  • Ruanda
  • Panama
  • Costa d’Avorio
  • Senegal
  • Paraguay:
  • Repubblica Democratica del Congo
  • Sierra Leone
  • Perù
  • Guinea equatoriale
  • Sudan meridionale
  • Suriname
  • Gabon
  •  Sudan 
  • Trinidad e Tobago:
  • Gambia
  • Togo
  • Venezuela
  • Ghana
  • Uganda
 
  • Etiopia
  • Nigeria
 


Cos’è la febbre gialla?

La febbre gialla è una malattia infettiva trasmessa dalle punture di zanzare infette come la varietà Aedes Aegypti, che funziona da vettore per il virus.
 

Modalità di trasmissione:

  • Puntura di zanzara infetta come la varietà Aëdes Aegypti.

Epidemiologia

  • La febbre gialla è presente nei paesi dell’Africa sub-sahariana e nelle zone tropicali del Sudamerica

Periodo di incubazione

  • 3-5 giorni

Segnali e sintomi della febbre gialla

  • Febbre
  • Dolori muscolari e mal di schiena pronunciato
  • Mal di testa
  • Brividi
  • Inappetenza
  • Nausea e vomito
  • La fase tossica presenta febbre alta e patologie fisiche come insufficienza renale e itterizia.

 Nota bene: Il trattamento è sintomatico.

Indicazioni

  • I passeggeri di età inferiore ai 9 mesi che viaggiano verso paesi affetti dall’epidemia di febbre gialla.         

Controindicazioni

  • Neonati di età inferiore ai 9 mesi
  • Allergia alle uova
  • Donne in gravidanza
  • Soggetti affetti da immunodepressione come HIV con valore CD4 inferiore a 200.

I passeggeri in possesso di un certificato di esenzione medica:

  • potranno effettuare l’ingresso.
  • dovranno segnalare eventuali sintomi di febbre o altro alle autorità sanitarie E
  • saranno messi in quarantena.

 Come prevenire le punture di zanzara.

  • Indossare indumenti a maniche lunghe.
  • Soggiornare in locali ben aerati, laddove possibile.
  • Applicare repellenti a base di dietiltoluamide.
  • Di sera, usare zampironi repellenti.
  • Dormire con una zanzariera.
  • Non uscire la sera, dal tramonto all’alba.
  • Schermare porte e finestre e se non fosse possibile, chiuderle di notte.
  • In casa, vaporizzare un insetticida.
  • Trattare i propri indumenti con un apposito insetticida, ad es.: sostanze piretroidi
     

Per la stesura di questo documento, SAA ha collaborato con il Dipartimento della Salute del Sudafrica. Il ruolo di SAA è distribuire le informazioni a tutti i suoi passeggeri e cliente ma declina ogni responsabilità per eventuali normative. Regole e normative subiranno modifiche e aggiornamento nel tempo; tuttavia, SAA declina ogni responsabilità per l'accuratezza dei contenuti.

 

S